cerca
Social
_

25 maggio 2018 -
Reinterpretazione in chiave contemporanea della Zona Monumentale del monte San Michele, teatro della Grande Guerra, e nuovo allestimento multimediale.
L’iniziativa si inserisce in una cornice progettuale più ampia denominata Fondazione CariGO GREEN³ - Linee strategiche per l’azione della Fondazione Carigo tra natura, cultura e sviluppo locale. L’obiettivo generale del progetto, esteso a tutto il territorio goriziano e di durata triennale (2018-2020), è impostare interventi prioritari nella direzione di uno sviluppo attento e integrato con il territorio e con l’ambiente.
La valorizzazione dell’intera Zona Monumentale del Monte San Michele e i nuovi allestimenti in chiave multimediale sanciscono la chiusura del centenario della Grande Guerra e, attraverso il linguaggio delle nuove tecnologie, inaugurano uno sguardo rivolto al futuro.
Proseguendo un processo pluriennale di valorizzazione paesaggistica iniziato con “Carso 2014+”, il nuovo allestimento museale del San Michele promuove un approccio contemporaneo alla memoria e ai beni culturali. Realtà aumentata e virtuale VR che si avvale della tecnologia Virtours ideata da Ikon srl, ricostruzioni 3D, riproduzione di suoni originali creano un percorso narrativo ed esperienziale, favorendo un’innovativa fruizione storico-turistica dei luoghi a zero impatto ambientale.
L’intervento, realizzato grazie al contributo di Intesa Sanpaolo, alla collaborazione del Ministero della Difesa Onorcaduti, del Comune di Sagrado, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Promoturismo FVG, dell'ERPAC - Servizio Musei e Archivi Storici e con il contributo progettuale di Andreas Kipar di Land Italia, riguarda il carso isontino.